agnolotti del plin cucina italiana

Agnolotti del Plin

Una sorprendente versione della pasta ripiena: i piemontesi Agnolotti del Plin. Questa ricetta utilizza la stessa quantità di carne di maiale, pollo e coniglio per conferire un sapore unico, ma è possibile modificare i rapporti a seconda di quello che avete a portata di mano. E’ un piatto che rievoca antiche feste sontuose lanciate dai duchi italiani.. e ‘plin’ in dialetto significa pizzicotto!


– Ingredienti:

Impasto (300gr)

100 gr farina 00
100 gr semola
3 tuorli
1 uovo
1 cl olio di oliva

Ripieno

100 gr vitello macinato
100 gr maiale macinato
100 gr coniglio macinato
200 gr scarola
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
1 spicchio d’aglio
1 rametto di rosmarino
1 foglia di alloro
1 uovo
1 dl di brodo
50 gr formaggio Parmigiano grattugiato
qb olio extravergine di oliva, sale e pepe

– Procedimento:

– Lessare la scarola in acqua bollente, scolate bene, farla raffreddare e tritatela.

– Tritare finemente: sedano, cipolla, carota e soffriggeteli in una padella con olio, aglio, rosmarino e alloro.

– Unite le carni macinate, farle rosolare, salare, pepare e cuocere a fuoco basso per circa 2 ore. Se necessario bagnare con del brodo.

– Una volta cotto far raffreddare e passare al tritacarne assieme alla scarola cotta.

– Amalgamare il composto con 1 uovo e il parmigiano quindi mettetelo in una saccapoche.

– Stendere una sfoglia sottile (vedi ricetta impasto).

– Ricavare una striscia di sfoglia larga 5/6 cm e disporre a uguale distanza delle palline di ripieno grandi come una nocciola.

– Ripiegare la pasta e con le dita chiudete bene all’altezza di ogni pallina (facendo un pizzicotto, un ‘plin’) quindi con la rotella dentata dividere gli angolotti.

– Cuocere gli angolotti in abbondante acqua salata, condire e servire caldi.

Fotografia di Inge van Beekum

No Comments

Post A Comment